Home  /   Agevolazioni  /   Promozione Export e Internazionalizzazione Intelligente

Promozione Export e Internazionalizzazione Intelligente

Unioncamere concede contributi a fondo perduto fino a 15.000€ per progetti di internazionalizzazione delle imprese manifatturiere con un fatturato di almeno 500.000€.

La prima attività obbligatoria e vincolante di tutti i progetti è l’analisi delle capacità e potenzialità dell’impresa per affrontare un percorso di internazionalizzazione, verificando ad esempio l’adeguatezza della struttura dell’impresa, la gamma dei prodotti, il materiale commerciale e la fattibilità di un progetto di internazionalizzazione (Assessment).

 

I progetti dovranno inoltre prevedere almeno due tra le seguenti attività collegate tra di loro:

  1. potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera, ad esempio: sviluppo e/o miglioramento del sito Internet dell’impresa in lingua estera; traduzione nella/e lingua/e straniera/e di interesse del proprio materiale promozionale/brochure;
  2. protezione del marchio dell’impresa: percorso di ottenimento della protezione e/o registrazione del marchio dell’impresa in uno o entrambi i Paesi di esportazione individuati nel progetto;
  3. ottenimento delle certificazioni di prodotto: percorso finalizzato all’ottenimento delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione in uno o entrambi i Paesi individuati nel progetto (escluse UNI-ISO);
  4. T.E.M. Temporary Export Manager e/o T.M.M. Temporary Marketing Manager: percorso di affiancamento all’impresa da parte di un esperto senior in marketing internazionale e/o in comunicazione e web marketing, della durata di minimo quattro mesi, finalizzato a favorire l’implementazione di una strategia commerciale e l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa. L’esperto senior potrà essere affiancato da una risorsa junior, inserita anche attraverso il ricorso al tirocinio formativo, per un minimo di quattro mesi;
  5. partecipazione, in qualità di espositori, a massimo due fiere certificate “internazionali” nei paesi esteri indicati nel progetto e/o in Italia;
  6. realizzazione di un proprio evento promozionale all’estero, con finalità commerciale, in uno dei paesi esteri indicati;
  7. partecipazione ad incontri b2b con operatori esteri organizzati in Italia.

Il contributo sarà concesso a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili. Il contributo minimo è fissato in 3.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 6.000,00 euro). Il contributo massimo sarà di 15.000,00 euro (a fronte di spese complessive pari a 30.000,00 euro).

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattarci.

Comments are closed.